heckel discus

Acquari italiani: La vasca di Ale Vitale

La vasca di Ale Vitale di Alevitale     VASCA L'acquario delle foto è una wave classic, le cui misure sono 150 x 50 x 65h (430 lt.) FILTRAGGIO Al momento sono attivi tre filtri esterni della ditta Eheim, due 2026 - di cui uno con lampada UV - ed un 2028. ILLUMINAZIONE Quattro neon t8 x 36w, due plant power e due tropical river in dotazione con la vasca. Il fotoperiodo è di nove ore per un gruppo luci e sette per l'altro; il secondo gruppo di luci si accende un'ora dopo e si spegne un'ora prima. ALLESTIMENTO Tre grosse radici old black wood formano una composizione ad arco a centro vasca. Lo sfondo fotografico esterno rappresenta radici e rocce ed è posizionato su un lato lungo ed uno corto. Sono installati due riscaldatori ed un areatore con pietra porosa. FONDO Ghiaietto multicolor la cui granulometria è di  2/3 mm. E' necessario un totale di 30 kg. per ottenere uno strato uniforme di circa 5 cm. Non ho usato substrato prefertilizzato. PIANTE Vallisneria gigantea, Hygrophila siamensis, Sagittaria pusilla, Cryptocoryne Nevillii. FERTILIZZAZIONE Sotto i gruppi di piante ho inserito Fluorish tabs e non ho usato ulteriori prodotti.   GESTIONE pianto, acqua osmotica che stabulo per una settimana in  un  fusto da 150 lt., con l'aggiunta di un mix di sali. Il fusto contiene una piccola pompa di movimento, un riscaldatore ed unli. ACQUA In vasca mantengo costanti i seguenti parametri: - PH                        5,3 / 5,8 - EC                        0,1 - GH                        3 - KH                        1 - NO2                      assenti - NO3                      max 10 mg./l - TEMPERATURA    29°   POPOLAZIONE 15 Callistus 20 Corydoras di vario tipo 20 Neritine 1 Pekoltia 6 Discus F1 Royal Blue X Semi-Royal Rio Nhamundà di circa due anni di età     RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI    


Acquari italiani: La vasca di Roberto Fornaciari

La vasca di Roberto Fornaciari di Roberto Fornaciari     VASCA L'acquario in foto è una vasca artigianale con le misure di 160 x 55 x 75h- colonna d'acqua di 65 cm (600 lt circa.) FILTRAGGIO E RISCALDAMENTO Due filtri esterni: un Askoll pratiko 400 e un Eheim prof3- 2075. Lampada UV-C accesa 24h. 2 termoriscaldatori da 300 watt Jager. Areatore acceso  24h. ILLUMINAZIONE Due neon da 38 watt Arcadia Original tropic . Ho scelto di avere poca luce visto che non ho piante sul fondo ma solo galleggianti. ALLESTIMENTO Come sfondo un semplice cartoncino nero.. Il fondo dell'acquario è di ghiaino 1-2 mm  di due differenti colori (bianco e rosella) mescolati tra di loro.   PIANTE Solo galleggianti: Limnobium laevigatum, Pistia stratiotes e Lemna minor (nessuno l'ha invitata ma è arrivata lo stesso...). FERTILIZZAZIONE PMMD di Fabio Scarpa  per nutrire le galleggianti.. quando mi ricordo   GESTIONE Utilizzo solo acqua d'osmosi arricchita con i sali Preiss,questa viene stabulata in un contenitore di 120 litri e tenuta in movimento da una pompa. L'acqua per i cambi ha una conducibilità di 100 microsiemens. Cambio in media 150 litri ogni 10-15 gg. Ho notato che i miei discus stanno meglio con acqua vecchia, aspiro i residui dal fondo e integro  l'acqua con del biocondizionatore e una fiala di Biodigest. ACQUA In vasca mantengo costanti i seguenti parametri: - PH                        6,3 - KH                        2 - NO2                      assenti - NO3                      20 mg./l - Po4                      0,6 mg/l - TEMPERATURA       28° CONDUCIBILITA'       160-180 microsiemens POPOLAZIONE 12Corydoras aneus che si riproducono ciclicamente 2 Rineloricarie di cui 1 Red. 3 sturisoma panamensis 6 DiscusGreen Tefè. L'alimentazione dei pesci è data da granulati diversi, spirulina,artemia tubifex liofilizzati e talvolta  chironomi congelati, il tutto alternato 2-3 volte al giorno     RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI  


Acquari italiani: La vasca di Andrea Scarenzi

La vasca di Andrea Scarenzi   di Andrea Scarenzi (Fashion)     VASCA :   la vasca è una w400 l netti. FILTRAGGIO: Due filtri esterni: eheim 2028 e un eheim Ecco. ILLUMINAZIONE:4 neon t5 da 54 watt. ALLESTIMENTO:  le piante sono 2 echinodorus bleherii, 3 nymphaea lotus red,1anubias nana ,1 echinodorus supp.. e due cryptocoryne.L' arredamento della vasca viene completato da tre radici due grosse e una più piccola , alcuni sassi pagoda e come fondo del ghiaino di spessore fine blek e white per uno spessore di circa 4 centimetri.L' areatore è acceso 24 ore al giorno. VALORI DELL'ACQUA: Ph  6,5 KH 2 GH 5 NO2   0 NO3  35 MANUTENZIONE:faccio un cambio a settimana con acqua di rubinetto stabulata aggiungendo comunque del biocondizionatore e del phrain- della wave per portare il ph al grado desiderato, cambio 100 l a settimana         POPOLAZIONE:  9 discus di cui 2 brown,1 blu ,1rossoturchese,1turcheserosso,2 leopard e due pidgeon.in oltre cihe 3 ancistebra e  untry. ALIMENTAZIONE: l' alimentazione consiste in 3 pasti al giorno ruotando con granuli tetra prima , shg hired e quelli di marco per il mantenimento .scaglie d50 tropical ,spirulina,krill . e per finire chironomus ,artemie e tubifex liofilizzati un paio di volte a settimana .     RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI  


Acquari italiani: la vasca degli Heckel

La vasca degli Heckel Discus   di Livia Giovannoli         VASCA: l’acquario che vedete qui è una vasca della ditta danese Aquastabil, che misura cm 160x55x60 (530 litri ). FILTRAGGIO: due filtri esterni: Un pratiko 1500 e un eheim 2028, caricati come consigliato dalla casa costruttrice. Nel filtro Eheim sostituisco una volta al mese (in realtà quando ho il coraggio di aprire un filtro), il sacchettino con della torba granulare.  ILLUMINAZIONE: Il coperchio è stato modificato dalle originali 2 t5 da 80 watt: Ho installato 4 t5 da 54 watt:2 askoll power glo e 2 askoll life glo. Il fotoperiodo che ho impostato ora e’ di 10 ore. (2  power glo per 10 ore  2 life glo per 4 ore). Gli ospiti di questo acquario gradiscono poco la luce. ALLESTIMENTO: nel vetro posteriore dell’acquario è incollato una pellicola adesiva nera opaca.che dà all’allestimento una ottima profondità e contrasto con le piante e i colori dei pesci. Due grosse radici di Giava e sassi non calcarei  FONDO: Sabbia fine bianco avorio. Davanti al vetro frontale molto poco e giusto 4-5 cm dove ci sono le piante. PIANTE: Vallismeria spiralis (V30 dennerle) Vallisneria Gigantea, (V10 denerle) Sagittaria subulata. Qualche ciuffo di criptocoryne balance attorcigliata intorno alle radici della Hydrocotyle Leucocephala. Galleggianti: pistia strationes,  phyllantus fluitans Fertilizzazione. Fertilizzo giornalmente con A1 della Dennerle e metto delle pastigliette di Dennerle E15 sotto le radici delle piante.. saltuariamente... ACQUA: utilizzo l’acqua proveniente dall’impianto ad osmosi, mescolata con acqua prefiltrata su carbone. L’acqua che utilizzo per i cambi ha una conducibiltià di 150 us. Il cambio dell’acqua è gestito da un impianto di cambio automatico con troppo pieno , comandato da un timer ed elettrovalvola, che immette in vasca 25-30 litri goccia a goccia al giorno e ne svuota altrettanti.    Valori dell’acqua in acquario: pH 6,00-6,2 cond 170 Kh 2 No2 0 No3 10 Po4 0,5. Temperatura 28°    Popolazione: 30 corydoras sterbai 30 otocilclus, 2 sturisoma panamensis 15 petitelle george 1 farlowella agus 12 discus heckel selvatici adulti Alimentazione:I pesci mangiano 2-3 volte al giorno, granulato, granulato vegetale, spirulina in fiocchi e talvolta larve scongelate .  Manutenzione e gestione dell’acquario: Dato che i cambi dell’acqua sono totalmente automatizzati, necessità di trafficare sull’acquario è molto ridotta. Mi limito a sifonare  quando intorno ai sassi si accumula molto sporco, ma gran parte del lavoro viene fatto dai corydoras,  i miei interventi sono più rivolti ad un costante sfoltimento delle piante, perché, sia la Hydrocotyle Leucocephala che le Vallisnerie se si adattano bene risultano molto invasive, e quindi le potature sono necessarie a settimane alterne. Non uso condizionatori né resine, metto solamente nell’acqua ogni tanto dei complessi minerali (discus essentual- kent)  per i discus.  Commento: Questo  acquario è in continua evoluzione, ho apportato nel tempo tantissime modifiche estetiche e tecniche   per cercare di trovare un equilibrio  soddisfacente per  gli ospiti  e che mi gratificasse. Questo allestimento è a mio avviso quello che più rispecchia la mia personalità.   RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI  


Acquari italiani: nel regno degli Heckel, Re dei Re

La vasca degli Heckel... Re dei Re di Livia Giovannoli               VASCA: L’acquario che vedete in foto l’ho preso 4 anni fa ed   è della ditta danese Aquastabil, misura cm 160x55x60 (530 litri ). FILTRAGGIO: Due filtri esterni Eheim 2028 caricati con il materiale dato in dotazione dalla casa. ILLUMINAZIONE: Il coperchio è stato modificato dalle originali 2 t5 da 80 watt: Ho installato 4 t5 da 54 watt:2 Askoll power glo e 2 Askoll life glo.Il fotoperiodo che ho impostato ora e’ di 12 ore. (2  power glo per 12 ore  2 life glo per 4 ore). Gli ospiti di questo acquario gradiscono poco la luce intensa. ALLESTIMENTO: Sfondo tridimensionale 150x58 diviso in due pezzi-e siliconato sul fondo della vasca ; nel retro vi trovano  alloggio due termoriscaldatori da 300 watt , i tubi di aspirazione dei due filtri. e i tubi e le sonde dell’impianto ad osmosi collegato alla vasca. La superficie dietro il pannello e’ coperta da spughe per evitare  pericolosissimi salti dei pesci nel retro vasca… che e’ diventata comunque la tana dei loricaridi e di qualche petitella.FONDO: Cavetto riscaldante da 100 watt e sopra ho versato del ghiaino di due tonalità diverse di colore (bianco avorio e rosella). PIANTE: Echinodorus El Diablo (cultivar Anubias) Echinodorus Ozelot Rosso, Nimphea  Zenkeri ‘Red Tiger’, Nimphea Zenkeri green, Nimphea Stellata, Criptocoryne parva, Criptocoryne wendtii brown, Barclaya Longifolia Red, Hydrocotyle Leucocephala (galleggiante), Pistia Stratiotes (galleggiante). Foglie di catappa terminalia adagiate nel fondo Fertilizzo con delle palline fertilizzanti della Azoo localmente, aggiungo spesso del Ferro chelato. ACQUA: utilizzo l’acqua proveniente dall’impianto ad osmosi, mescolata con acqua prefiltrata su carbone. L’acqua che utilizzo per i cambi ha una conducibiltià di 200 us. Il cambio dell’acqua è gestito da un impianto di cambio automatico con troppo pieno , comandato da un timer ed elettrovalvola, che immette in vasca -30 litri goccia a goccia al giorno e ne svuota altrettanti. Valori dell’acqua in acquario: pH 6,2 -6,3 cond 220-250 Kh 3 No2 0 No3 30 Po4 0,5. Temperatura 28°    Popolazione: 30 corydoras sterbai 30 otocilclus, 2 sturisoma panamensis 15 petitelle george 1 farlowella agus 9 discus Heckel Alimentazione:I pesci mangiano 2- volte al giorno, granulato, granulato vegetale, spirulina in fiocchi e talvolta larve scongelate .  Manutenzione e gestione dell’acquario: Dato che i cambi dell’acqua sono totalmente automatizzati, necessità di trafficare sull’acquario è molto ridotta. In pratica intervengo solo di forbici per sfoltire le piante, perché, sia la Hydrocotyle Leucocephala che le Nimphee   quando si adattano bene risultano molto invasive, e quindi le potature sono necessarie a settimane alterne. Non uso condizionatori né resine, metto solamente nell’acqua ogni tanto dei complessi minerali (Discus Essential- Kent)  per i discus. A settimane alterne  effettuo un cambio d’acqua  supplementare di 150 litri per tenere i valori di No3 e Po4 più bassi possibili, perche’ i miei pesci sono molti sensibili a  questo tipo di inquinamento (si scuriscono e si scuotono infastiditi).. e anche per…’tenere svegli i sensi’.. .. ho notato più di qualche volta in concomitanza di un abbondante cambio d’acqua dei ‘vibramenti’ di due Heckel….non e’ mai successo nulla… ma io ricordo loro che in Amazzonia l’acqua non e’ costante a 28 gradi 365 giorni l’anno!!!  Commento: La mia passione per le piante e gli Heckel discus rende un po’ ardua  l’impresa di appagare  entrambe le passioni in una unica vasca… Negli anni passati ho sempre cercato di centrare questo obiettivo cercando di forzare  l’acquario  ( le piante, il filtro e l’acqua), ad adattarsi alle esigenze dei discus. Ma i risultati non sono sempre stati soddisfacenti.  e ogni qualvolta il delicato equilibrio dell’acquario si rompeva  a pagarne le conseguenze sono sempre stati i pesci. Ma osservando attentamente i miei pesci in questi anni ho potuto verificare che i pesci stanno bene se l’ambiente in cui vivono e’ stabile e salutare.. con piante in salute, acqua cristallina e ottimo  filtraggio biologico. … al di là dei valori di durezza e acidità. Mi sono quindi orientata nel creare un ambiente- acquario stabile, con valori tali da permettere una buona crescita delle piante,  una ottima  filtrazione biologica dell’acqua e una sufficiente illuminazione. Mi preoccupo che l’acqua sia pulita e poco inquinata, ma non mi preoccupo più se  il pH e conducibilità  non e’ quello rilevato nei bacini di pesca amazzonica. L’acquario e’ stato  allestito nell’autunno 2008… ed e’ in continua evoluzione con il crescere delle piante  che  ne modifica l’aspetto quotidianamente.  Fotografare l’acquario con questo layout è risultato molto più difficoltoso di altre volte. Le luci, seppure non molto intense, fanno preferire agli heckel l’ombrello della Hydrocotyle a ridosso dello sfondo tridimensionale scuro. Quando le luci si attenuano vanno a spasso per la vasca.. ma ovviamente diventa pressoché impossibile fotografarli…  RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI  


Duisburg 2008: Discusvissen

  Duisburg 2008: Discusvissen      Fotografie di Francesco Barba                                                 TORNA IN HOME PAGE DUISBURG 2008 - RETURNS TO DUISBURG 2008 HOME PAGE                 


Acquari italiani: La vasca di Matteo Venier

La vasca di Matteo Venier di Matteo Venier (matteosuperdionea)       VASCA: è un rio 300 della juwel, le misure sono 120x50x60h. FILTRAGGIO: ho deciso di tenere il filtro interno in dotazione con l'acquario, per semplificare le cose (togliendolo con le mie mani avrei fatto olo danni) ed è più che sufficiente per la quantità di pesci che ho inserito. ILLUMINAZIONE: anche qui ho lasciato i due neon T5 da 58W in dotazione con l'acquario , ci ho aggiunto solo i riflettori. RISCALDATORE: della juwel, da 300W ALLESTIMENTO: il fondo è composto solo di ghiaino fine, non ho utilizzato il fondo fertilizzante perchè a mio parere crea solo problemi, per fertilizzare le radici uso abbondanti pastiglie fertilizzanti per le radici. ho utilizzato per l'arredamento 4 radici ramificate e 3 roccie pagoda, piano ci ho piantato attorno varie piante, in mio obiettivo è di creare un acquario quanto più naturale possibile. l'allestimento nelle foto ha solo 4-5 mesi, quindi manca ancora un pò di tempo per arrivare al risultato. CO2 E FERTILIZZAZIONE: utilizzo una bombola da 800 g , con tutte le atrezzature base dell'askoll. uso circa 50-60 bolle al minuto. una volta a a settimana inserisco una piccola dose di fertilizzante liquido generico della tetra.   PIANTE: vallisneria spiralis vallisneria americana vallisneria gigantea echinodorus madagascariensis echinodorus ozelot "red" echinodorus bleheri echinodorus ozelot "green" sagittaria subulata vesicularia dubyana (anche flame moss) higrophila polisperma criptocoryne varie rotala rotundifolia aponogeton madagascariensis VALORI DELL'ACQUA: Ph  7 KH 6 GH 10 NO2   0 NO3  10 T  24         POPOLAZIONE: 10 scalari F1 , forma selvatica 30 cardinali 12 barbus titteya 1 ancistrus 1 siamensis 1 rineloricaria red 12 corydoras trilineatus 3 botia macracantha dis ALIMENTAZIONE: mangiano 3-4 volte al giorno prevalentemente scaglie e granulato oltre a tubifex, chironomidi, artemia liofilizzati saltuariamente. qualche volta aggiungo vitamine al cibo secco. ACQUA: cambio 60 litri ogni 15 giorni, metà osmosi e metà rubinetto trattata con biocondizionatore. MANUTENZIONE: quasi assente, mi limito a potare e risistemare le piante quando crescono troppo, il fondo cerco di non toccarlo per far crescere bene le radici delle piante, e lasciarle espandersi e riprodursi. il mio obiettivo di questo acquario è cercare l'autonomia, l'autosufficienza ,cercando di intervenire con le mani dentro l'acqua il meno possibile.  ho piantumato moltissimo per migliorare l'equilibrio generale, i cambi d'acqua in questo modo li faccio solo ogni 15 giorni senza problemi di inquinamento.     RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI    


Acquari italiani: La vasca di Altum di Livia

La vasca di Livia Giovannoli di Livia Giovannoli     VASCA acquario in foto è una  vasca Akuastabil  160x60x60 FILTRAGGIO E RISCALDAMENTO Due filtri Interni: Eheim 2 termoriscaldatori da 300 watt ILLUMINAZIONE 2 askoll  Power glo  da 54 watt + 2 life glo da 54 watt , fotoperiodo 10 ore, ma  solo 2 con tutte le luci accese. Ho scelto di avere poca luce visto che non ho piante sul fondo ma solo galleggianti o fluttuanti. ALLESTIMENTO Come fondo sabbia wave color ambra, granulometria 0,3-0,5. Legni di torbiera e un reedmooroot wood, macigni arrotondati PIANTE Hydrocotyle leucocephala legata alla parte superiore delle radici , pistia stratiotes e limnobium laevigatum FERTILIZZAZIONE PMMD di Fabio Scarpa  per nutrire le galleggianti..  più potassio ogni giorno.       GESTIONE Utilizzo l'acqua dell'impianto d'osmosi + prefiltrata  posto sotto la vasca, che comanda un cambio automatico di 30 litri al giorno di acqua ad una conducibilità di 150 us . In entrambi i filtri c'e' un sacchettino di torba, per tenere l'acqua sempre molto ambrata e acida. ACQUA In vasca mantengo costanti i seguenti parametri: - PH                        5,8-6,00 - KH                        2 - NO2                      assenti - NO3                      10 mg./l - Po4                      0,5 mg/l - TEMPERATURA       26° CONDuCIBILITA'       160-180 microsiemens   POPOLAZIONE 15 Pterophyllum Altum Venezuela (Rio Atabapo) 5 Biotodoma cupido 2 Sturisoma panamensis 10 corydoras sterbai 30-40 paracheirodon axelrodi (cardinali) L'alimentazione dei pesci è data da granulati diversi, spirulina,artemia tubifex liofilizzati e talvolta  chironomi congelati, il tutto alternato 2-3 volte al giorno       RITORNA IN HOME PAGE I VOSTRI ACQUARI  


Acquari italiani: La vasca di Antonio Candido


Mondo Discus
© 2013