Genetica e Discus: un passo indietro

17 Febbraio 2010

Image


Un passo indietro

di Carmelo Aricò

 

Molte persone che quotidianamente mi telefonano per scambiare pareri e opinioni, mi chiedono spesso della necessità del rinsanguamento con selvatici e i suoi effetti. Un tempo l’uso dei selvatici nei propri breeding stock era prassi in Europa, per cui se ne conoscevano bene i pro e i contro, oggi gli appassionati affascinati dalle linee spinte di selezione, non hanno modo spesso di riflettere su questo argomento.
Si potrebbe scrivere un intero libro a tal proposito. Cercherò attraverso le foto e due parole, di rendere chiari alcuni concetti di questa pratica:

Italian Discus Breeder

Terza generazione Discus.jpg
italian discus

Quarta Generazione Discus
italian discus

Quarta Generazione
1) Chi vuol davvero allevare discus, non può prescindere da ciò se vuole preservare una linea di sangue e vi assicuro che osservando i risultati delle prime generazioni di rinsanguamento, questa mia affermazione sembrerebbe un paradosso. Il problema maggiore dei nostri discus è la CONSANGUINEITA’ e quando dico questo, non sto parlando solo dell’uso recente di inbreeding, ma più in generale del fatto che la tipicità di alcune varietà, è dettata esclusivamente da fattori di consanguineità che hanno dato vita a una linea di sangue, se analizziamo le poche varietà di discus realmente esistenti, insieme alle loro varianti, ci accorgeremo ricostruendone la storia a ritroso, che per esempio i rosso turchesi più alla moda di Taiwan, sono comunque molto imparentati con quelli diversi solo all’apparenza che producevano alcuni nomi noti in Europa solo 4 /5 anni fa.
italian discus

Quarta genrazione x Wild cros
italian discus

Discus gallina
Italian Discus

Mosaic Dream x Green Tefe
2) Fare un solo incrocio con un selvatico partendo da una selezione spinta, vuol dire tornare davvero indietro, non solo dal punto di vista delle colorazioni, ma anche delle forme. Una serie di difetti potrebbero far capolino sulle prime generazioni, a tal proposito, mi sembra davvero ingenuo da parte di alcuni esperti, commentare codeste prime generazioni elencandone eventuali difetti che, ovviamente ci sono. Il rischio di cadere nel ridicolo agli occhi di chi possiede discus da qualche anno in più e pagava fior di quattrini per possedere un discus incrociato con wild, infatti è elevato.
italian discus

Mosaic dream x green tefè yuong
Uno dei maggiori difetti, oltre la forma,che sicuramente a seconda dell’incrocio fatto, potremo riscontrare, è quello che in gergo è definito Dolphin nose, invece non ho mai sentito parlare di becco, cosa che mi ripetono spesso diversi appassionati che leggono solo internet, ma se cosi fosse dovremmo definire alcune passate e importanti pubblicazioni di settore, ricche di magnifici DISCUS, penso a Bleher 1 a schede o South American Cichlids IV, più che libri, pollai pieni di discus gallina. Invece si tratta di testi secondo me ancora attuali se si vuole ripercorrere la storia e davvero capire “l’evoluzione genetica” dei nostri beniamini in cattività. Tornando ai difetti tipici di un incrocio selvatico, è bene tenere a mente che si tratta di difetti e non di  TARE, come in qualche caso hanno le selezioni spinte,penso agli opercoli sempre corti su alcune varianti di leopard snake, per dirne una.
Italian Discus Breeder

Mosaic dream x green tefe yuong
Italian Discus Breeder

Mosaic Dream x Wldcross F1 (Red mosaic x Green)
3) I vantaggi di un incrocio di questo genere, nonostante le premesse cui sopra, sono enormi, molti dei caratteri dei discus infatti, non sono regolati da semplici leggi di dominanza e recessività, che si fondano su due geni che li controllano, come qualche disegnino, fatto da qualche autore impazzito ci ha fatto pensare, ma sono bensi’ poligenici, passatemi il termine tecnico, ma non mi viene altro per esprimere il concetto. Ciò vuol dire che un solo incrocio, può portarci delle variazioni sul tema da sviluppare in itinere. E’ ovvio, sto semplificando di molto le cose, per rendere chiaro a tutti il discorso. Senz’altro, discus incrociati con selvatici, riguadagnano in fertilità, riportando le lancette dell’orologio indietro, quando covate da oltre 200 piccoli erano la norma.
Italian Discus Breeder

Red Mosaci f3 x Red Mosaic f1
Senz’altro la nostra linea di sangue, riguadagnerà in brillantezza e contrasto dei colori. Se vedete, sempre più spesso le ultime generazioni di discus, hanno colori accesi su un fondo sbiadito, un problema che riscontro  su TUTTI gli spottati oltre la 4°generazione, ricordo infatti, che il colore di fondo di uno spotted nella peggiore delle ipotesi, dovrebbe essere giallo  marroncino e non quasi bianco. La tessitura delle squame come spesso faccio notare ai miei amici, è la cosa più bella che un wild possa  restituire, le squame dei nostri discus dovrebbero ricordare la seta e non un incastro di grosse squame tipo puzzle. Con questo mio breve discorso non voglio gridare il famoso motto: “Back to the wild”.
Italian Discus Breeder

Red Mosaic f3 x Red Mosaic f1 (red Mosaic x Green)
Italian Discus Breeder

Red Mosaic f3 x Red mosaic f1
Italian Discus Breeder

Red Mosaic x Green
Troppe volte allevatori zelanti, me compreso, hanno invocato questo ritorno al selvatico. Oggi sono convinto che un equlibrio tra le due cose, fondato sul vero rispetto di questi animali, possa essere davvero la base della nostra passione. L’incubo delle peste del discus che ha decimato flotte di pesci ma anche di appassionati, a detta di molti potrebbe essere ancora alle porte, ma se non si ripercorreranno vecchi errori, credo si possa stare tranquilli. Pur non volendo gridare a tutti i costi Back to the Wild, voglio lasciarvi uno spunto di riflessione che, per me è stato davvero illuminante, ho avuto modo di prendere visione della stanzetta segreta di tre allevatori asiatici, uno davvero molto famoso e rinomato, in tutte e tre c’erano dei wild cross, alcuni davvero fantasiosi, ma sempre di discus selvatici si trattava… questo per dire che a volte fare un passo indietro, può farne fare…
Italian Discus Breeder

Red Mosaic x green terza generazione
Italian Discus Breeder

Red mosaic f3 x Red mosaic f1

Image

©MondoDiscus.com. È vietata la riproduzione, anche parziale, delle illustrazioni, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso dell’autore.


Alimentazione Discus: come arricchire i mangimi Come amare e allevare al meglio i Discus Wild. Prima parte
Alimentazione Discus: come arricchire i mangimi
Come amare e allevare al meglio i Discus Wild. Prima parte

Mondo Discus
© 2013