Napoli Aquatica 2010: Il Reportage

29 settembre 2010

NAPOLIAQUATICA2010

 

Quando 6 mesi fa mi è stato presentato il progetto NaQ ho subito pensato che tale progetto era nel cassetto di tantissimi appassionati di discus , ma che in pochissimi pensavano ad una reale fattibilità di una manifestazione di tale portata.

Devo ammettere che all’inizio dei lavori mi sono tenuta in disparte ad osservare, timorosa soprattutto di non essere all’altezza di contribuire in alcun modo a questo evento. Mi sembrava un progetto per me troppo grande , impegnativo e..un tantino folle

Solo nell’ultimo mese mi sono lasciata letteralmente ‘travolgere’ dall’organizzazione, quando Christian e Rosario mi hanno proposto di occuparmi degli allestimenti di alcune vasche della fiera.

Sono arrivata a Napoli un giorno prima dell’apertura al pubblico della fiera, con l’idea di allestire degli acquari secondo un mio progetto, occuparmi dello stand di Mondodiscus insieme al resto dello staff di Md, godermi la manifestazione e perché no, mi ero ripromessa di uscire per andare a trovare degli amici allevatori di caridine, molto numerosi nella zona di Napoli….mi sono illusa, perché Christian e Rosario mi hanno ‘amorevolmente’ messo i ceppi alle caviglie e travolta nel vortice degli ultimi frenetici preparativi.

 

La tensione era altissima, c’era ancora tantissimo da lavorare, ma in un clima euforico ci siamo dati da fare fino a notte fonda. Ho così vissuto il ‘dietro le quinte’ di una fiera, dove fino all’ultimo ci sono improvvisi nuovi problemi da risolvere,con diverse priorità, ma tutti indispensabili per la buona riuscita della manifestazione; una emozionante anteprima.

L’allestimento degli stand, l’allestimento degli acquari a me assegnati e quelli che capitava di incontrare

Per quanto riguarda il Discus Contest già il giorno antecedente l’apertura era in fermento: Carmelo Aricò sovrintendeva l’arrivo dei pesci in concorso (circa 150)e l’assegnazione del numero della vasca

 

Magicamente il venerdì mattina si è aperta la mostra al pubblico e tutto era (quasi) in ordine e pronto, anche lo stand di MD – Ross&Thomas si presentava in ordine e molto professionale, così molti altri stand…

 

 

Nella tarda mattinata di venerdì è iniziato un ‘crescendo rossiniano’ di visitatori…

Non avrei mai pensato di vedere una prima edizione di una manifestazione così gremita di gente…

 

 

Mentre negli stand della fiera il pubblico arrivava numeroso, la giuria procedeva con il Discus Contest, mentre io ero indaffarata con un faticoso allestimento live di una vasca di 1200 litri.

Non è stato per nulla facile ‘inventarsi’ un allestimento così su due piedi, davanti ad un pubblico che mi tempestava di domande e Heiko Bleher che mi sorrideva sornione pronto a sottolineare alcuni aspetti del biotopo amazzonico che lui conosce infinitamente meglio di me, che ha poi spiegato nella conferenza tenuta nel tardo pomeriggio. .

Ma sono stata molto soddisfatta del risultato, raggiunto per tappe perché sembrava impossibile riuscire a riempire i 1200 litri, quando a tutti gli stand serviva l’acqua per i cambi d’acqua dei pesci..ma sono stata aiutata da tantissimi amici..

 

 

Il sabato è stata la giornata Clou della manifestazione.

La mattina la fiera era nuovamente gremita di gente (pensate che nei 3 giorni di fiera NaQ ha superato di molto le 20.000 presenze).

La mattina ho ‘inventato’ un altro allestimento per una bellissima vasca messa a disposizione da Acquaristica. Vi dico inventato, perché nonostante un minimo di progettazione che avevo effettuato, poi una volta là, ho constatato che nulla era come previsto, ma ho preso spunto dall’arte napoletana di ‘arrangiarsi, plasmando i miei progetti secondo la situazione e ricorrendo all’aiuto sempre disponibile degli amici dei diversi stand e delle aziende, che ringrazio vivamente per la disponibilità e gentilezza nei miei confronti.

 

Si stava ancora riempendo la 300 litri di Acquaristica che sono corsa nella sala conferenze per assistere alla conferenza di Rosario sulla ‘Bellezza Oggettiva’ del Discus.

Ed è stata realmente interessante e illuminante su alcuni aspetti matematici che ruotano intorno alla bellezza di un pesce, che fino ad ora la maggior parte di noi ha valutato solo soggettivamente.

 

 

Un momento emozionante della manifestazione è stata la premiazione del Discus Contest.

Nei giorni precedenti il lavoro dei giudici è stato intenso e non è stato facile raggiungere un verdetto… ma la grande professionalità ed esperienza di ogni membro della giuria ha fatto in modo che non ci sian state polemiche e incomprensioni sul risultato delle votazioni.

 

 

Per la prima volta è stato assegnato il premio Schmith-Focke ad un commosso Heiko Bleher.

 

 

A conclusione della premiazione Christian Pedone ha ringraziato tutti quelli che hanno creduto nel progetto NaQ, lo staff, i giudici le aziende, gli sponsor che hanno contribuito affinché si realizzasse il ‘sogno italiano’.

 

 

La giornata di domenica è stata la più ‘folkloristica’ della kermesse.

Negli stand c’era un grande dinamismo, tantissima gente e un clima molto informale, gli allevatori orientali assimilavano in fretta la cultura partenopea

 

Nello stand Ross&Thomas e Mondodiscus si è lasciato un po’ da parte la professionalità e serietà dei nomi, per accogliere gli amici di Mondodiscus che sono venuti a trovarci.

Lo stand Mondodiscus di fatto era l’unico stand che non vendesse qualche cosa, ad sempre gremito di gente…. c’erano specialità culinarie di tutta Italia.

e ne abbiamo approfittato per farci una foto tutti insieme

Per giornata di domenica il pubblico è stato invitato a votare l’acquario più bello:

Alla fine è risultato vincitore Carmine Mazzei con questo splendido plantacquario:

 

Alla fine della giornata, a conclusione della manifestazione, ho fatto un bilancio personale diverso da quello più ‘matematico’ dello staff.

Mi sono sentita ‘ricca’: ho condiviso opinioni, esperienze, idee e soluzioni con tutti i nomi più importanti dell’acquariologia ,del discus in particolare e tantissimi appassionati.

Ho potuto inoltre riabbracciare amici che non vedevo da tempo o che il web aveva allontanato.

E’ stato bellissimo scoprire che dietro ad ogni nome illustre (i giudici, lo staff , le aziende) c’è’ dietro una vera persona, pronta a condividere i propri pensieri e le proprie idee, la propria stanchezza nel lavorare insieme in questo progetto.

 

 

E’ stata una esperienza molto coinvolgente e positiva e ringrazio Rosario e Christian per la fiducia che ripongono in me.

Non ero ancora salita in aereo per tornare a Venezia che già 1000 idee mi frullavano per la testa…

Io sto già lavorando a NaQ2011…

Vedi le gallery:

I discus in concorso

gli Acquari


I vincitori di Napoli Aquatica 2010 Una nuova carrellata delle caridine di Gennaro Nuzzo
I vincitori di Napoli Aquatica 2010
Una nuova carrellata delle caridine di Gennaro Nuzzo

Comments to “Napoli Aquatica 2010: Il Reportage”


  1. […] NapoliAquatica di Livia Giovannoli […]


Mondo Discus
© 2013