User Tag List

Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Riscaldamento alternativo con scaldabagno

  1. #1
    Senior Member L'avatar di Kx_250|
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Età
    30
    Messaggi
    600
    Grazie
    209
    Ringraziato 6 volte in 6 Posts
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Riscaldamento alternativo con scaldabagno

    Salve a tutti, avendo a che fare con 600lt di acqua, e con il relativo consumo di energia elettrica mi è venuto in mente, anzi vedendo un post di uno che in 450lt usava una caldaia con una serpentina per tenere l'acqua calda mi è venuta l'idea di utilizzare al suo posto uno scaldabagno a gas.

    Vorrei chiedere a qualcuno di voi se di idraulica si intende per fare ciò, dato che non capisco bene il funzionamento dello scaldabagno a gas.
    In pratica vorrei fare un circuito chiuso di acqua con una pompa da acquario che mi faccia usare con dei tubi in inox sempre la stessa acqua. Il collegamento che verrebbe fatto è questo:
    Dallo Scaldabagno a gas l'uscita di acqua calda collegata ad un tubo che arriva in sump e girando a mo' di serpentina esca successivamente dalla sump per essere collegata ad una pompa che mi fa circolare l'acqua verso l'entrata dell'acqua fredda nello scaldabagno.
    Per me il funzionamento a rigor di logica può funzionare ma leggendo che lo scaldabagno accende la fiamma solo quando rileva una depressione o movimento dell'acqua non riesco a capire se mettendo il circuito da me creato in funzione quindi senza aria all'interno questa fiamma andrebbe in funzione o meno?.
    Se rilevasse solo il movimento dell'acqua avrei risolto dato che collegherei l'stc1000 alla pompa di ricircolo che impiegherei e così facendo lo scaldabagno a gpl si spegnerebbe.

    Altrimenti se così non fosse e leggesse solo la depressione dell'acqua ( quando normalmente si apre il rubinetto) allora dovrei vedere un modo diverso di far funzionare il tutto che adesso non vi anticipo perché vorrei vedere la fattibilità di questo.

    So anche che con una caldaia per termosifoni la fattibilità è garantita in quanto lavora a circuito chiuso ma, dato il costo effettivo della stessa vorrei evitare di pensare a questa soluzione, anche perché non ho tubazioni dell'acqua che mi consentano di lasciarla connessa alla rete idrica.

    Spero che mi sono spiegato con il ragionamento contorto che ho in testa.
    Grazie dell'aiuto

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  2. #2
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    60
    Messaggi
    11,882
    Grazie
    173
    Ringraziato 527 volte in 506 Posts
    Citato
    781 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: Riscaldamento alternativo con scaldabagno

    Mi ricordo che tenpo fa ne avevamo parlato, si trattava di un vascone sui 1000 litri se ricordo bene.
    E collegarlo all'impianto di riscaldamento? Tanto quando fa più caldo anche il consumo per scalare la vasca diminuisce, fai una deviazione dell'acqua calda regolata da un termostato.

    Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  3. #3
    Senior Member L'avatar di Kx_250|
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Età
    30
    Messaggi
    600
    Grazie
    209
    Ringraziato 6 volte in 6 Posts
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: Riscaldamento alternativo con scaldabagno

    Dunque non ho i riscaldamenti in casa, ho rifinito un appartamento provvisorio di una 60ina di mq nell'attesa di farmi casa.
    Mi scaldo con una stufa a pellet ad aria(anche se ho l'impianto del riscaldamento) e devo dire che mi trovo molto molto bene avendo 23° nel punto più caldo e circa 20/21 nel più freddo.
    Ho pensato di acquistare uno scaldabagno a gpl e fare un discorso come quello che ti mostro in foto, nel mio schizzo manca una T con una valvola di non ritorno tanto per dare una minima pressione al tutto.
    Dai conti che mi son fatto dovrei avere un risparmio notevole.

    Vorrei capire se prima di prendere il tutto, dovesse mancare qualcosa.
    Ho anche pensato ad un elettrovalvola con 1 termostatocche anch'esso manca sullo schizzo per deviare l'acqua calda e creare un circuito più piccolo per ottimizzare le prestazioni. Così si va a fermare il flusso che tiene accesa la caldaia per il tempo che la serpentina non si fredda e riapre la caldaia facendo scaldare nuovamente il circuito.




    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  4. #4
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    60
    Messaggi
    11,882
    Grazie
    173
    Ringraziato 527 volte in 506 Posts
    Citato
    781 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: Riscaldamento alternativo con scaldabagno

    Sembra fattibile, basta che ci sia sempre acqua calda a disposizione nell'impianto di riscaldamento.
    Importante che l'elettrovalcola sia normalmente chiusa in maniera che se si guasta non lessi i pesci, e con un nornale riscaldatore di backup.

    Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  5. #5
    Senior Member L'avatar di Kx_250|
    Data Registrazione
    Aug 2017
    Età
    30
    Messaggi
    600
    Grazie
    209
    Ringraziato 6 volte in 6 Posts
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: Riscaldamento alternativo con scaldabagno

    Praticamente l'elettrovalvola mi serve per ottimizzare il consumo.
    Praticamente quando il circuito è arrivato a 60° l'elettrovalvola mi chiude l'entrata allo scaldabagno così facendo la pompa continua a far muovere l'acqua in questo circuito alternativo continuando a scaldare la vasca l e nel frattempo lo scaldabagno non ha più movimento interno e quindi si spegne. In teoria l'stc mi manda corrente alla pompa di movimento che crea un moto all'interno della conduttura e fa accendere la caldaia, ma come hai ben detto se l'stc impazisce avrei la caldaia Che mi tampona quando l'acqua arriva a 75° spegnendosi ma poi torna ad accendersi quando si raffredda... perciò se facessi lavorare 2 stc in serie dormirei più tranquillo che ne pensi?
    Posterò comunque il lavoro nella speranza che non ho dimenticato niente.

    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Impianto riscaldamento serra
    Di Simone Lombardini nel forum Allevamenti, impianti e serre amatoriali
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 07-12-14, 12:26
  2. Pastone alternativo
    Di Alessio ASR nel forum Alimentazione del Discus
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 05-09-14, 15:00
  3. problemi di riscaldamento
    Di blindatoc nel forum Vasca, strumenti, accessori e sistemi di filtraggio
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31-01-13, 17:13
  4. Riscaldamento sotto sabbia: si o no?
    Di Chirbi nel forum Allestimento e layout dell'acquario tropicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-11-11, 14:51
  5. Cibo alternativo
    Di lomoma nel forum Alimentazione del Discus
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-02-10, 21:25

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Incomings
 
Join us