User Tag List

Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

  1. #1
    Nuovo Iscritto L'avatar di aleppio
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    82
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 1 Post
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    ciao a tutti!
    il giorno 3 agosto, sono partito per le ferie ed ho lasciato l'acquario in buono stato.
    mentre ero sull'aereo che mi portava in sicilia, sopra firenze, si è scatenato un violento temporale, con tanto di lampi e tuoni. un fulmine sfortunatamente ha deciso di cadere proprio sul tetto di casa, mandando in malora 2 su 3 televisori e tutto l'impianto luci dell'acquario. ovviamente l'accaduto mi è stato comunicato quando sono atterrato e le prime ore di vacanza non sono state certo un sollievo. per correre ai ripari ho acquistato tramite parenti una lampada led che sostituisse l'impianto neon bruciato (era un progetto che avevo già in mente di fare), e questa è stata installata circa 6 giorni dopo il fulmine. al mio ritorno il giorno 17, ho trovato, come mi aspettavo l'equilibrio dell'acquario piuttosto turbato.
    difatti per evitare un evaporazione dell'acqua sostenuta (fino al mio ritorno non è stato possibile installare la lampada led correttamente e il coperchio è rimasto sollevato), è stata aggiunta aqua del rubinetto, che ha sparato alle stelle il kh, la dose di cibo probabilmente eccessiva ha portato i fosfati a livelli alti con conseguente formazione di una bella patina algale sullo sfondo 3d e su tutte le piante.
    non perdendo la speranza mi sono messo a sistemare il tutto. ho fatto un cambio d'acqua mono osmosi del 50% riportando il kh a valori ottimali (sui 5 ma con l'intenzione di portarlo a 4), ho installato la lampada a led con tanto di dimmer con ciclo giorno/notte chè è una vera bellezza, resta solo il problema dei fosfati.
    nonostante il cambio del 50% i valore resta sempre elevato, tanto che il colore diventa blu scuro non appena viene somministrato il reagente del test.
    ho installato così le resine anti fosfati della sera, che garantiscono un rapido assorbimento nel giro di qualche giorno.
    ora il mio dubbio è questo. premetto che il loro uso è legato principalmente all'eliminazione di una grossa quantità di fosfati e non ad un uso prolungato nel tempo: quando mi conviene togliere queste resine??? sfruttare tutto il loro potere adsorbente nell'arco dei 3 mesi indicati sulla confezione, oppure tenerle quel tanto che basta per togliere il grosso e poi con i cambi dell'acqua tenere a bada i fosfati???
    si sente tanto parlare di resine che una volta piene rilasciano sostanze talmente pericolose che l'uranio impoverito in confronto è zucchero a velo, e nonostante sera indichi che suddette resine non rilasciano nulla un dubbio mi è venuto!

    PS: noterete che legggendo non ho fatto nessun riferimento al valore dei nitrati che dovrebbe essere alto anche esso a causa di tutto l'equilibrio sballato. ebbene non è così. circa 1 mese fa ho usato il jbl bionitratex, un substrato nutritivo di batteri denitrificanti della durata di un anno (non è resina), con risultati strepitosi, sono ormai 2 settimane che il valore, una volta compreso tra 25 e 50 mg/l si trova tra 0 e 10 mg/l e conto di eliminare questa esplosione di alghe togliendo repentinamente anche i fosfati.

  2. #2
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    64
    Messaggi
    12,630
    Grazie
    190
    Ringraziato 588 volte in 567 Posts
    Citato
    862 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    Le resine rilasciano sempre qualcosa ma in caso di emergenza come il tuo sono sicuramente utili, ho avuto lo stesso identico problema di mancanza di corrente ma ho fatto solo un cambio in continuo con prefiltrazione con carbone.
    Le resine lasciale finchè rilevi fosfati, poi le puoi togliere e conservare umide, nel caso ti dovessero servire ancora le sciacqui e le rimetti in vasca.
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  3. #3
    Nuovo Iscritto L'avatar di aleppio
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    82
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 1 Post
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    eventualmente potrei tenerle "pronte" per un possibile riutilizzo, mettendole una volta finito il loro uso, in bagno con acqua ossigenata fino a scaricare i fosfati ed ottenendo quindi una resina quasi nuova?

    approfitto del post per porre un ulteriore domanda: visto lo strato di alghe che adesso molte piante presentano, in assenza di nitrati e fosfati dovrebbero sfaldarsi, nel tempo (spero breve!): eventualmente la luce dei led (6700k) che sostituisce i due t5 (uno da 4000 e uno da 6000k) potrebbe avere un influenza sulla crescita algale?? noto che la luce è molto più brillante di prima, non molto più intensa, ma sicuramente più vivida. che io sappia i led non dovrebbero creare grossi problemi, visto anche il rapporto led/dimensione dell'acquario, ma non avendoli mai avuti non so bene come le laghe si comportino di fronte a questa fonte di luce
    Ultima modifica di aleppio; 21-08-14 alle 18:54

  4. #4
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    64
    Messaggi
    12,630
    Grazie
    190
    Ringraziato 588 volte in 567 Posts
    Citato
    862 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    Purtroppo le alghe sono esseri molto opportunisti che sopravvivono in condizioni limite, una volta instaurate non è facile eliminarle, è più facile prevenirle o contenerne la crescita.
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  5. #5
    Nuovo Iscritto L'avatar di aleppio
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    82
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 1 Post
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    effettuato oggi il test dei fosfati. già a 0
    noto già che alcune alghe passando con la mano sulle foglie delle piante si staccano, solo sulla vallisneria sembrano più resistenti. lascio la resina fino a fine mese dopodichè la metterò in bagno di acqua ossigenata e pronta per una nuova ondata di fosfati alti qualora si verificasse!

    ritornando al tema del topic, conoscete altri fattori esterni che influenzano la condotta di un acquario? io oltre ai fulmini e le ovvie conseguenze, conoscevo i prodotti antizanzare, che rilasciano nell'aria particelle velenose che si depositano in acqua (in acquari scoperti nella maggior parte dei casi)

  6. #6
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    64
    Messaggi
    12,630
    Grazie
    190
    Ringraziato 588 volte in 567 Posts
    Citato
    862 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    Ottimo per i fosfati, la resina funziona bene quindi, di che marca è?
    Per la rigenerazione con che concentrazione di acqua ossigenata?

    Che possono interagire con gli acquari ci sono anche detersivi particolarmente odorosi, prodotti per pulire/lucidare i mobili, la stessa varechina, il fumo delle sigarette.
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  7. #7
    Nuovo Iscritto L'avatar di aleppio
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    82
    Grazie
    0
    Ringraziato 2 volte in 1 Post
    Citato
    1 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: le "cause" esterne che alterano l'equilibrio

    phosvec granulato della sera da 500mg; in due giorni ha eliminato una quantità industriale di fosfati, e sono curioso di vedere se le resine hanno virato di colore; un piccolo appunto anche sul fatto che è sparito finalmente quel'odore tipico di alghe che si sente soprattutto in estate, domani cambio 45 litri di acqua mono osmosi aggiungendo i sali e regolando il kh, principalmente allo scopo di eliminare il pulviscolo di alghe che si staccano.

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. la "vecia" oggi compie gli anni
    Di patrizio pavasini nel forum Lounge Bar
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 02-03-14, 19:51
  2. Oggi echeggia il "Silenzio"....
    Di Fed e Rico nel forum Caridine, Neocaridine: le diverse specie e i loro acquari
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24-02-14, 10:27
  3. 8 Cobaltini "Mangia Crauti"....
    Di Federico Dall'Osso nel forum I vostri Discus
    Risposte: 60
    Ultimo Messaggio: 11-08-13, 17:06
  4. Rio Wado sempre "moribondo"
    Di matteo d. nel forum Malattie del Discus e terapie di cura
    Risposte: 54
    Ultimo Messaggio: 12-07-13, 23:10
  5. Qualche "mostro" appena uscito dall'uovo
    Di michele mosca nel forum Serpenti e Lucertole
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 26-06-13, 18:49

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •