User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Discus fuori controllo

  1. #1
    Nuovo Iscritto L'avatar di Salvo01
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Età
    18
    Messaggi
    32
    Grazie
    1
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Citato
    0 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Discus fuori controllo

    Salve ragazzi ho un problema con un mio discus (capobranco) che da tre giorni manifesta scatti incontrollati, gira vorticosamente su se stesso per poi sbattere violentemente sui vetri o sugli arredi dopo ciò sosta in superficie e dopo un po’ ritorna normale , gli scatti si presentano molte volte durante la giornata ma ho notato che con le luci spente è più tranquillo, in giro per il web ho letto vari post e questi sintomi corrispondono perfettamente con la malattia del mulinello. Cosa mi consigliate di fare ? Non so ancora quanto potrebbe resistere.
    Mangia e defeca regolarmente per momento sto mantenendo luci spente .

    Specifiche Aquario 160 l netti :
    Ph 6,8
    Kh 3,5
    Gh 5,5/6
    No2 0
    No3 10
    Popolazione : 5 neon e 3 discus

  2. #2
    forum administrator L'avatar di fabio scarpa
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Località
    Pordenone
    Età
    59
    Messaggi
    12,450
    Grazie
    182
    Ringraziato 523 volte in 505 Posts
    Citato
    769 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    10

    Re: Discus fuori controllo

    Come dici anche te sembra proprio la Whirling Disease causata dal Myxobolus cerebralis, o volgarmente malattia del mulinello, che è praticamente incurabile e colpisce prevalentemente l'esemplare alfa, sopratutto negli esemplari di cattura.
    I sintomi caratteristici dell’infezione, vale a dire coda nera e movimenti natatori scoordinati e rotatori lungo l’asse principale del corpo, seguono dopo un periodo di incubazione da 2 a 8 settimane dopo l’infezione e possono continuare per circa un anno. I movimenti convulsi sono determinati dall’invasione della capsula cartilaginea, che circonda l’organo uditivo dell’equilibrio nelle ossa craniali, da parte dei trofozoiti del M. cerebralis. I trofozoiti rappresentano un passaggio evolutivo intermedio del parassita. Il pesce colpito dalla tipica sintomatologia rimane privo di forze ed esausto dallo stordimento dovuto al movimento di rotazione.
    Conseguentemente si ammala per malnutrizione, stress e successivo attacco da parte di parassiti e batteri. Perciò la maggior parte dei pesci colpiti dalla malattia alla fine muore.
    La whirling disease é trasmessa dalle spore del parassita, vengono ingerite dagli animali e aprendosi all’interno del canale alimentare attraverso la parete intestinale migrano ai cosiddetti organi “bersaglio” in particolare alla cartilagini della testa dei giovani pesci. In seguito a questo le funzioni dei nervi simpatici vengono parzialmente bloccate e i cromatofori della pinna codale, cioè le cellule responsabili della pigmentazione, dispersi provocando una colorazione nerastra della stessa.
    Questi sintomi si manifestano perché il tessuto cartilagineo é stato intaccato e a seguito di una contemporanea formazione di granulomi epiteliali di reazione dovuti all’entrata del parassita. Queste anormalità influiscono quindi sul deperimento generale del pesce che può sopravvivere finché in grado di alimentarsi.
    Alcuni farmaci come furazolidone, Furoxone, benomil, fumagillin, proguanil e clamoxyquine hanno dimostrato di ostacolare lo sviluppo delle spore, e quindi di ridurre i tassi di infezione.
    Negli allevamenti di salmonidi si cura con Fumagillin prodotta da Chinoin fatta assorbire nel granulato in ragione di 1mg/gr di mangime.
    La semplicità è il punto di arrivo, non di partenza.

  3. #3
    Nuovo Iscritto L'avatar di Salvo01
    Data Registrazione
    Sep 2018
    Età
    18
    Messaggi
    32
    Grazie
    1
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Citato
    0 Post
    Tagged
    0 Thread(s)
    Potere Reputazione
    0

    Re: Discus fuori controllo

    Citazione Originariamente Scritto da fabio scarpa Visualizza Messaggio
    Come dici anche te sembra proprio la Whirling Disease causata dal Myxobolus cerebralis, o volgarmente malattia del mulinello, che è praticamente incurabile e colpisce prevalentemente l'esemplare alfa, sopratutto negli esemplari di cattura.
    I sintomi caratteristici dell’infezione, vale a dire coda nera e movimenti natatori scoordinati e rotatori lungo l’asse principale del corpo, seguono dopo un periodo di incubazione da 2 a 8 settimane dopo l’infezione e possono continuare per circa un anno. I movimenti convulsi sono determinati dall’invasione della capsula cartilaginea, che circonda l’organo uditivo dell’equilibrio nelle ossa craniali, da parte dei trofozoiti del M. cerebralis. I trofozoiti rappresentano un passaggio evolutivo intermedio del parassita. Il pesce colpito dalla tipica sintomatologia rimane privo di forze ed esausto dallo stordimento dovuto al movimento di rotazione.
    Conseguentemente si ammala per malnutrizione, stress e successivo attacco da parte di parassiti e batteri. Perciò la maggior parte dei pesci colpiti dalla malattia alla fine muore.
    La whirling disease é trasmessa dalle spore del parassita, vengono ingerite dagli animali e aprendosi all’interno del canale alimentare attraverso la parete intestinale migrano ai cosiddetti organi “bersaglio” in particolare alla cartilagini della testa dei giovani pesci. In seguito a questo le funzioni dei nervi simpatici vengono parzialmente bloccate e i cromatofori della pinna codale, cioè le cellule responsabili della pigmentazione, dispersi provocando una colorazione nerastra della stessa.
    Questi sintomi si manifestano perché il tessuto cartilagineo é stato intaccato e a seguito di una contemporanea formazione di granulomi epiteliali di reazione dovuti all’entrata del parassita. Queste anormalità influiscono quindi sul deperimento generale del pesce che può sopravvivere finché in grado di alimentarsi.
    Alcuni farmaci come furazolidone, Furoxone, benomil, fumagillin, proguanil e clamoxyquine hanno dimostrato di ostacolare lo sviluppo delle spore, e quindi di ridurre i tassi di infezione.
    Negli allevamenti di salmonidi si cura con Fumagillin prodotta da Chinoin fatta assorbire nel granulato in ragione di 1mg/gr di mangime.
    Grazie del consiglio ma purtroppo stamattina l’ho trovato morto 😞

Informazioni Discussione

Utenti che Stanno Visualizzando Questa Discussione

Ci sono attualmente 1 utenti che stanno visualizzando questa discussione. (0 utenti e 1 ospiti)

Discussioni Simili

  1. Controllo temperatura
    Di Giglio nel forum Vasca, strumenti, accessori e sistemi di filtraggio
    Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 16-03-16, 00:12
  2. Misuratore ph con controllo co2
    Di Alfio nel forum Allevamenti, impianti e serre amatoriali
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 18-10-15, 01:43
  3. Controllo elettronico ph
    Di matteo d. nel forum Vasca, strumenti, accessori e sistemi di filtraggio
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28-05-13, 22:31
  4. controllo alghe in acquario discus
    Di bruno62 nel forum Primi passi per allevare al meglio i Discus
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-10-11, 11:49
  5. Fosfati fuori controllo Help..
    Di titos nel forum Acqua e Chimica
    Risposte: 164
    Ultimo Messaggio: 05-05-11, 13:03

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Incomings
 
Join us