Mondo Caridine: Riccardo Cupardo su MondoDiscus

11 maggio 2012

Sono Riccardo Cupardo, 32 anni, nella vita sono un “network and firewall administrator”, non vi preoccupate se non avete capito che lavoro faccio, è normale :). Appassionato di acquariofilia fin da ragazzo ho potuto mettere in pratica la mia passione solo dal 2009, quando il mio nomadismo in giro per l’italia causa il mio lavoro è finito. Nel giro di poco son passato da una vasca di comunità per poecilidi, ad un plantacquario stile ada hi-tech che attualmente fà mostra di se nel mio salotto. Tramite il plantacquario ho conosciuto le caridine, prima con la Multidentata (ex Japonica), utilissima contro le alge nei plantacquari e famosa per la sua resistenza e voracità, poi ho conosciuto le cherry, che osservando in ogni loro comportamento(nascite, mute, accoppiamenti, gestazioni etc) in acquario, mi hanno fatto innamorare definitivamente delle caridine. Sono un tipo passionale, quindi mi sono buttato a capofitto, e nel giro di qualche mese ho messo in piedi tre piccole vaschette dedicate alle caridine, Red Sakura(selezione particolametnte spinta delle red cherry) e Taiwan Bee(le famose mutazioni della cantonensis).

Parte Tecnica:
Le 3 vaschette sono due 30 litri e un 45 litri netti, il litraggio è quello perfetto per le caridine(da 30 a 60 litri), in quanto ti permette una facile gestione, e un “litraggio di dovuta sicurezza”, ovvero ti permette di poter gestire un’errore se pur in tempi brevi. I valori sono quelli standard per le specie, anche se personalmente tengo la conducibilità un pò più alta perchè sembra che le mie tb gradiscano per la muta(quindi crescita ed accoppiamento), mantengo gli stessi valori anche per le Sakura che sono molto più tolleranti ed hanno un range di gestione molto più ampio, ovvero:

gh 6-7
kh 0-4
ph 6.8
380 μS

Avendo gli acquarietti, nella stanza degli ospiti, ho optato per una filtrazione esterna nei più piccoli(eden 501) e in un turbofilter interno per il 45 litri, tutti filtri efficenti e silenziosi. Il fondo è sempre Ada New Amazionia, lo uso in tutti i miei acquari e lo reputo un’ottimo fondo, forse non proprio semplice per chi lo usa la prima volta, ma sicuramente validissimo. Le caridine possono definirsi di un ceppo italiano, pochè frutto di selezione e incroci di allevatori italiani(fra cui Gennaro Lamba aka rino9, già presente sul portale), risultato di un lavoro di selezione di anni basato su dei ceppi provenienti da tawain. Per l’illuminazione sono un fedelissimo delle lampade a 6500k, che valuto ottime per la crescita di piante e muschi. Le piante in vasca sono le “immancabili”, se si parla di caridine, muschi vari(dal taiwan al mio preferito il Fissidens fontanus), Cladophora aegagrophila(che bisogna precisare è un’alga non una pianta), e galleggianti a profusione(validissime per l’effetto denitrificante).

Altra mia passione è la fotografia macro, in cui sono ancora un dilettante alle prime armi, Nikonista da sempre, mi diletto dal 2009 con la entry reflex della casa Giapponese, che putroppo mi permette di lavorare solo a iso 100(causa artefatti a iso maggiori….), come obbiettivo uso un Nikkor Micro 60mm, i tempi di scatto devono essere sempre piuttosto veloci(1/100 e 1/160) e le aperture molto sostenute, in quando gli obbiettivi macro hanno una messa a fuoco davvero spinta, per questo è richiesta una quantità di luce davvero alta che ottengo con un flash esterno ttl della Sigma, sparato dalla parte alta della colonna d’acqua…

Non mi resta che lasciar parlare le foto a seguito, ringranziando Rosario per lo spazio che mi dedica in un portale di riferimento come il suo.


Mondo Discus Academy primo bimestre Mondo Discus Academy Secondo Bimestre
Mondo Discus Academy primo bimestre
Mondo Discus Academy Secondo Bimestre

Comments to “Mondo Caridine: Riccardo Cupardo su MondoDiscus”


  1. […] Riccardo Cuppardo su MondoDiscus fotografie di R.Cuppardo […]


Mondo Discus
© 2013